Funghi al forno e frittatine danzanti: l’odissea culinaria di zia elda

da | Feb 12, 2024 | News, Ricette Funny | 0 commenti

Cara Bianca,

Immergiamoci in una saga culinaria che sfida ogni logica, dove i funghi al forno incontrano delle frittatine non proprio ordinarie. Preparati a un racconto che oscilla tra il grottesco e il paradossale, proprio come piace a noi!

Gli Eroi della Nostra Storia di Funghi al Forno e Frittatine

In questo viaggio ai confini del reale, i nostri protagonisti sono:

  • 6 uova audaci, pronte a sfidare il destino in padella
  • 90 gr di farina 00, la polvere magica di questa avventura
  • 30 gr di Parmigiano Reggiano, grattugiato come i ricordi di un vecchio pirata
  • 150 ml di latte, più bianco delle barbe dei saggi
  • Un tocco di olio extravergine d’oliva, elisir di lunga vita
  • 600 gr di funghi champignon, silenziosi guardiani del sottobosco
  • Una manciata di prezzemolo, verde come i prati delle terre incantate
  • Altri 50 gr di Parmigiano e 30 gr di burro, per un finale degno di un’epopea

Il Prologo: La Danza delle Frittatine

Iniziamo con un rito ancestrale: sbattiamo le uova, uniamo la farina, il latte, il Parmigiano e un pizzico di sale. In una padella, come un calderone di stregoni, versiamo il composto, dando vita a frittatine sottili che danzano da un lato all’altro. Una volta raffreddate, le arrotoliamo e le tagliamo a listarelle, come nastri al vento.

L’Avventura nel Bosco: I Funghi

Poi, come esploratori in una foresta misteriosa, puliamo i funghi, affettandoli con la precisione di un arciere. In un tegame, facciamo danzare l’aglio nell’olio, per poi convocare i funghi a unirsi alla festa. Dopo una frenetica danza di 10 minuti, li condiamo con prezzemolo e li uniamo alle nostre frittatine a listarelle.

Il Gran Finale: L’Assemblaggio di Funghi Al Forno Con Frittatine

Con un tocco di magia, trasferiamo frittatine e funghi in una pirofila, cospargendole di Parmigiano e burro come se stessimo decorando un’armatura. Inforniamo a 200°, attendendo che il calore forgii il nostro capolavoro.

Epilogo: La Degustazione

Dopo 10 minuti, il nostro banchetto è pronto. Serviamo questo piatto come un trofeo di una battaglia vinta, dove il sapore incontra il mito.

Cara Bianca, spero che questa avventura culinaria ti abbia divertito tanto quanto me. Ricorda, in cucina come nella vita, un pizzico di fantasia trasforma i momenti ordinari in leggende da raccontare.
Ma se questo piatto è un secondo vuoi alne il terzo? Ti piacciono anche Costine con Funghi

Con un sorriso tra il grottesco e il paradossale,

Zia Elda

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *